Mauro Merlino vs Equitalia Libel Case (Equitalia Diffamazione)


Mauro’s Appearance on Italy’s Quinta Colonna TV Show 2015
Equitalia vs Mauro Merlino: David and Goliath of Cases for Freedom of Speech, Opinion and Expression

Mauro Merlino’s release of a Youtube Video expressing his opinions  in 2012 of the giant tax office Equitalia would come to haunt him.  The 40 second video where he suggested that Equitalia incites suicide landed him a libel lawsuit signed by former President Attilo Befera.   Mauro made this video as freedom of expression and opinion, due to the dissatisfaction with the Italian based tax office who is known for exorbitant tax rates, compounded penalties and interest, and strict collection guidelines. Equitalia protests happen all over Italy often, and horror stories are on the web of housewives turned escort and people taking their own lives from the stress of it all.

Mauro Merlino Fansite

Pic : FreedomPress , Link Below

The case would then drag out for several years but Mauro would use hunger strikes and protests (sometimes with a Guy Fawkes mask, or setting a coffin on fire and with ladies mooning the camera) to gain attention and media coverage. Mauro, being unemployed, did not sit and wallow, instead he choose to live and fight back and use social media as a networking platform. This gave him a large network of support all over Italy. His “I will sell my Kidney to pay the tax office” went viral as well.   He was invited onto the show Quinta Colonna, and later MediaSet Studios would make a mini series of the ordeal.  Mauro was found not guilty in 2016 . Although frustrating, the case was essential for setting a precedent on freedom of speech and opinion in Italy.

Here are just a small except of articles:

Victory After Accusing Equitalia for Incitement to Suicide Freedom Press  July 2, 2016  (2 Lugio 2016)

Fioriano Today June 29, 2016 (29 Guigno 2016)

Not Guilty of Defamation!  Qui Tv   June 26, 2016 (26 Giugno 2016)

Against Equitalia Gazetta Modena  June 8, 2016  (8  Maggio 2016)

Taxpayer Sued for Videos Striscia La notzia Mediaset May 26, 2016  (26 Maggio  2016)

So I Brought Befera in Court   Il Giounale  March 29, 2016  (29 Marzo 2016)

Mauro Merlino in Handcuffs in Piazza Mazzini  Modena Today March 28, 2016  (28 Marzo, 2016)

I Sell a Kidney to Pay Taxes the Shock of Unemployed Man Gazetta Modena   September 4, 2015  (4 Septembre 2015)

 

 

Videos Below from March & February 2016

Cosa vedere Equitalia’vs Mauro Merlino: Davide e Golia di casi per la libertà di parola, di opinione e di espressione

Rilascio di Mauro Merlino di un video di YouTube che esprime le sue opinioni nel 2012 del gigante ufficio delle imposte Equitalia sarebbe venuto a tormentarlo. I 40 secondo video in cui ha suggerito che Equitalia incita il suicidio di lui una causa per diffamazione firmato dall’ex presidente Attilo Befera atterrato. Mauro ha fatto questo video, come la libertà di espressione e di opinione, a causa della insoddisfazione per l’ufficio delle imposte in base italiana che è noto per i tassi esorbitanti imposte, sanzioni e interessi composti, e le linee guida di raccolta rigorose. Equitalia proteste avvengono in tutta Italia, spesso, e storie di orrore sono sul web di casalinghe girato scorta e la gente di prendere la propria vita dallo stress di tutto.

Il caso sarebbe quindi trascinare fuori per diversi anni, ma Mauro avrebbe usato scioperi della fame e proteste (a volte con una maschera di Guy Fawkes, o l’impostazione di una bara in fiamme e con le signore mooning la fotocamera) per ottenere la copertura attenzione e dei media. Mauro, essere disoccupati, non si è seduto e sguazzare, invece ha scelto di vivere e reagire e utilizzare i social media come una piattaforma di networking. Questo gli ha dato una grande rete di supporto in tutta Italia. Il suo “Venderò il mio rene per pagare l’ufficio delle imposte” andato virale pure. E ‘stato invitato nello show Quinta Colonna, e poi studi Mediaset, farebbe una mini serie della prova. Mauro è stato trovato non colpevole nel 2016. Anche se frustrante, il caso è stato essenziale per creare un precedente sulla libertà di parola e di opinione in Italia.

Gli articoli rimangono sopra.